10 souvenir gastronomici. Campania edition

Paese che vai… eccellenze che trovi!

Ecco 10 buonissimi prodotti gastronomici da acquistare in territorio campano.

Caciocavallo silano DOP. Dal sapore intenso e aromatico, inizialmente dolce e fondente, piacevolmente piccante con il protrarsi della stagionatura, il caciocavallo silano è un formaggio stagionato a pasta filata prodotto con latte vaccino intero con una crosta è sottile di colore giallo paglierino e una pasta omogenea e compatta con lievissime occhiature di colore bianco o giallo paglierino. Ottimo servito con un buon rosso d’annata. Da provare fritto o alla griglia.

Curiosità. L’origine del nome caciocavallo viene probabilmente dall’usanza di legare le forme a coppie e di appenderle a stagionare a cavallo di una trave.

Dove acquistarlo: Campolongo. Via Filaro, 25 – Montesano sulla Marcellana, Salerno. Tel. +39 0975.863212. Caseificio F.lli Starace. Via Molinella, 20 – Sassano, Salerno. Tel. +39 0975.72536.

Mozzarella di bufala campana DOP. Tipicamente di forma tondeggiante, la mozzarella di bufala campana può presentarsi a seconda del tipo di lavorazione sotto forma di bocconcini, trecce e cardinali. Di colore bianco porcellanato, presenta una superficie liscia e una consistenza inizialmente elastica – nelle prime 8-10 ore dopo la lavorazione – che successivamente tende a essere più fondente. Al taglio presenta una leggera scolatura bianca dal profumo di fermenti lattici. Il sapore è molto caratteristico, deciso ma al tempo stesso delicato. Assolutamente da provare la mozzarella di bufala campana DOP affumicata.

Curiosità. Il termine mozzarella deriva da mozzare ovvero quell’operazione praticata ancora oggi in tutti i caseifici che consiste nel forgiare con le mani il pezzo di cagliata filata staccando con gli indici e i pollici le singole mozzarelle.

Dove acquistarla: Caseificio Il Casolare. Via Olivella, 12 – Alvignano, Caserta. Tel. +39 0823.610906. Barlotti. Via Torre di Paestum, 1 – Capaccio, Salerno. Tel. +39 0828.811146. La Dispensa di San Salvatore. SS 18, Località Cafasso – Capaccio, Salerno. Tel. +39 0828.1998888. Tenuta Vannulo. Via Galileo Galilei, 101 – Capaccio, Salerno. Tel. +39 0828.724765.

Provolone del monaco DOP. Il provolone del monaco è un formaggio semiduro a pasta filata, a media o lunga stagionatura, prodotto con latte di vacca razza Agerolese. Si presenta con una crosta sottile quasi liscia di colore giallognolo e una pasta di colore crema con toni giallognoli, elastica, compatta, uniforme e senza sfaldature, morbida e con delle tipiche occhiature. Il sapore è dolce e burroso con un leggero e piacevole gusto piccante. Ingrediente capace di dare quella spinta in più a numerose ricette della cucina napoletana. Buonissimo nella pasta e patate in abbinamento con un buon Penisola Sorrentina DOC rosso Sorrento.

Curiosità. La denominazione provolone del monaco pare derivi dalle mantelle di tela di sacco – simile al saio dei monaci – che i pastori indossavano per ripararsi dal freddo durante il tragitto dalle colline della Penisola Sorrentina a Napoli, principale mercato per i loro prodotti. Qui la popolazione del luogo sembra che cominciò a chiamare i contadini proprio con l’appellativo monaci e conseguentemente il formaggio che essi trasportavano provolone del monaco.

Dove acquistarlo. Caseificio Perrusio. Via Angelo Cosenza, 105 – Meta, Napoli. Tel. +39 081.5321994. Caseificio Ruocco. via Iovieno, 2 – Agerola, Napoli. Tel. 081.8791152.

Salsiccia del Vallo del Diano Presidio Slow Food. Sono l’accurata selezione e la lavorazione manuale delle carni suine, ottenute tagliando a punta di coltello le parti magre e grasse più pregiate da insaccare, a rendere questo salume un prodotto di assoluta bontà. All’assaggio si percepisce una buona aromaticità e una bella persistenza gustativa. Da servire in un bel tagliere di territorio con soppressata del Vallo del Diano Presidio Slow Food, mozzarella di bufala campana DOP e cacioricotta del Cilento Presidio Slow Food.

Dove acquistarla: Agriturismo Fattoria Alvaneta. Via Pantagnone, snc, Contrada Alvaneta – Padula, Salerno. Tel. +39 328.7046591. Tre Valli – Norcineria Bianculli. Via Caradonna, snc, Località Magorno – Montesano sulla Marcellana, Salerno. Tel. +39 328.1722935.

Soppressata di Gioi Presidio Slow Food. L’unico salame campano lardellato che si ricava esclusivamente dalle parti più nobili del suino. La carne è sminuzzata finemente e condita con sale e pepe nero in grani. L’impasto, amalgamato con cura, deve riposare per una decina di ore. Quindi si insacca nel budello naturale, inserendo al centro un filetto di lardo lungo quanto il budello stesso. Inizia poi la fase della stagionatura 40/45 giorni. Dalla forma di una pagnottella divisa in due dalla legatura, la soppressata di Gioi si presenta di colore rosso bruno, reso ancora più intenso dal contrasto col bianco marmoreo del lardo intero. I profumi sono molto intensi e aromatici. In bocca il gusto è lungo, ricco, con una sfumatura finale di castagna. Da provare rigorosamente con un bel pezzo di pane cafone.

Dove acquistarla: G.Ioi Piccolo Salumificio Artigianale. Via Chiaie, snc – Gioi, Salerno. Tel. +39 0974.991135.

Pasta di Gragnano IGP. Migliore grano duro 100% italiano, acque sorgive locali, trafilatura al bronzo, lenta essiccazione a bassa temperatura… questi i segreti del gusto unico della pasta di Gragnano. Una pasta dalla superficie porosa che ben trattiene i sughi, tenace in cottura, dal sapore sapido e dal profumo deciso di grano. Imperdibili i formati di pasta tipicamente campani come ziti, paccheri, candele. mafalde, bombardoni, reginelle, ammiscata.

Dove acquistarla: Afeltra. Via Roma, 20 – Gragnano, Napoli. Tel. +39 081.8736080. Pastificio Dei Campi. Via dei Campi, 50 – Gragnano, Napoli. Tel. +39 081.8018430. Pastificio Di Martino. Via Castellammare, 82 – Gragnano, Napoli. Tel. +39 081.8018211. Piazza Municipio, 1 – Napoli. Tel. +39 081.18496287.

Pomodoro del piennolo del Vesuvio DOP. Si tratta di uno dei prodotti agricoli campani più antichi che si coltiva ancora oggi come si faceva un tempo: attraverso alcuni sostegni in legno e con l’aiuto del filo di ferro si evita infatti che i pomodori tocchino per terra godendo così uniformemente dei raggi del sole. Questa particolare esposizione dona al pomodoro la caratteristica forma tonda ma con un piccolo allungamento nella parte contrapposta al picciolo, un colore rosso intenso e brillante, una buccia soda e compatta. Il sapore è inconfondibile: dolce e intenso con un piacevole retrogusto acidulo. Il particolare metodo di conservazione a grappolo – piennolo appunto – consente se tenuto in luoghi asciutti e ben ventilati di procrastinare il suo consumo per tutto l’inverno. Eccezionale per condire una buona pasta di Gragnano semplicemente saltato in padella con un filo d’olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio e qualche fogliolina di basilico.

Dove acquistarlo: Azienda Agricola Sapori Vesuviani. Strada Provinciale Pugliano, 16 – Portici, Napoli. Tel. +39 081.7753949. I Pomodori Del Vulcano Societa Agricola. Via Costanzi, 40 – Sant’anastasia, Napoli, Tel. +39 081.5316143.

Colatura tradizionale di alici di Cetara Presidio Slow Food. Questo delizioso liquido ambrato che vanta nobili ascendenze – il garam romano – è ottenuto dal processo di maturazione delle alici sotto sale, seguendo un antico procedimento tramandato di padre in figlio dai pescatori di Cetara. Il risultato finale è un distillato limpido dal forte colore ambrato e dal sapore deciso e corposo: un’eccezionale riserva di sapidità – che conserva intatto l’aroma della materia prima – in grado di dare una notevole spinta e arricchire di profumo diverse pietanze.

Dove acquistarla: Armatore Cetara. Via Cantone, 1 – Cetara, Salerno. Tel. +39 089.262034. Via Campinola, 1 – Cetara, Salerno. Tel +39 081.960394. Nettuno Cetara. Corso Umberto I, 64 – Cetara, Salerno. Tel. +39 089.261147.

Taralli ‘nzogna e pepe. ‘Nzogna – sugna, mandorle e pepe, questi gli ingredienti che caratterizzano il tarallo napoletano. Preparato in passato per utilizzare lo sfriddo – ritagli di pasta – rimasto durante la preparazione del pane, con il tempo ha dato prima vita a un vero e proprio mestiere, quello del tarallaro appunto, e da cibo povero e di recupero è divenuto una squisitezza – nu sfizio – da sgranocchiare a tutte le ore della giornata.

Dove aquistarli: Antico Tarallificio Poppella. Via Sanità, 147 – Napoli. Tel. +39 081291305. Leopoldo Infante. Via Luca Giordano, 45 – Napoli. Tel. +39 081.19303623. Via Vittoria Colonna, 46 – Napoli. Tel. +39 081.416161. Via Toledo, 8 – Napoli. Tel. +39 081.5512909. Via Benedetto Croce, 30 – Napoli. Tel. +39 081.0108027. Taralleria Napoletana. Via San Biagio dei Librai, 3. Tel. +39 081.0108580. La Francesina Boulangerie. Via Panoramica, 278 – Ercolano, Napoli. Tel +39 081.18638081.

Sfogliatelle. Riccia o frolla, sfoglia croccante o frolla friabile, in ogni caso ripiene di un cremoso e profumato composto a base di semola, ricotta, zucchero e canditi, le sfogliatelle sono puro piacere per il palato. 

Dove acquistarle: Antico Forno F.lli Attanasio. Via Ferrovia, 1 – Napoli. Tel. +39 081285675. Carraturo. Via Casanova, 97 – Napoli. Tel. +39 0815545364. La sfogliatella Mary. Via Toledo, 66 – Napoli. Tel. +39 081402218. Pintauro. Via Toledo, 275 – Napoli. Tel. +39 081417339. Pasticceria Sirica. Via Francesco Cappiello, 55 – San Giorgio a Cremano, Napoli. Tel. +39 081.2551672. Pasticceria Generoso. Via IV Novembre, 106 – Ercolano, Napoli. Tel. +39 081.7390463. Pasticceria Verde. Corso Unione Sovietica, 42 – Sant’Antimo, Napoli. Tel. +39 081.5051342.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *